Il benessere intestinale influenza la qualità della nostra vita? Alzi la mano chi non è mai sofferto qualche volta di noiosi sintomi intestinali nella vita. L’intestino è sensibile a qualsiasi cambiamento interno ed esterno (alimentazione, assunzione di farmaci e pesticidi, patologie ecc.)

Per cui, la salute dei batteri e dei lieviti che compongono il microbiota intestinale, è strettamente legata alla salute del nostro corpo.

C’è un collegamento tra un microbiota intestinale sano e minor rischio di sviluppare malattie. Poichè il nostro apparato gastro-intestinale ha un proprio sistema nervoso e ospita la maggior parte del nostro sistema immunitario.  Qualsiasi modifica alla varietà dei microorganismi del nostro intestino avrà un effetto diretto sulla salute.  

Una maggiore varietà di microbiota intestinale significa benessere intestinale che significa salute migliore!

La composizione del microbiota è influenzata direttamente dal cibo che mangiamo. Il cibo viene digerito in sostanze nutritive che vengono riassorbite nel nostro intestino. Questi nutrienti costruiscono e riparano cellule e tessuti, forniscono l’energia che ci mantiene attivi e funzionanti. Di conseguenza, se la qualità della nostra dieta non soddisfa questa richiesta di nutrienti, tutto il sistema non funzionerà bene. 

Ciascuno di noi risponde in modo diverso ad un’alimentazione di scarsa qualità. Alcune persone potrebbero non notare alcun sintomo, altri si sentiranno stanche. Alcuni avranno mal di testa, problemi digestivi, ansia e altri sintomi normalmente associati allo “stress“. Altri ancora possono sviluppare malattie croniche come malattie cardiache, diabete e cancro. 

Questo è il motivo per cui un cambiamento delle nostre abitudini alimentari può risolvere con successo problemi di salute cronici.

Come sapere con certezza se il nostro intestino è sano? 

Potremmo pensare che siano necessari esami invasivi per capire se alcuni disturbi sono causati da un intestino non in salute, e questo è il motivo per cui molti disturbi intestinali non vengono né riferiti né curati se non con metodi blandi e “fai da te”. 

In realtà, la prima cosa da fare è iniziare ad ascoltare la nostra pancia. Imparare ad ascoltare i sintomi è semplice anche se può rivelarsi un processo lungo. Possiamo, ad esempio, iniziare a chiederci se abbiamo uno o più di questi disturbi giornalmente:

  • Sensibilità verso alcuni cibi
  • Disturbi digestivi: gonfiore o distensione addominale o entrambi
  • Alvo irregolare (stipsi, diarrea o entrambi)
  • Alitosi
  • Acne
  • Cambio del peso velocemente (non intenzionalmente)
  • Craving giornaliero verso zuccheri e carboidrati
  • Sbalzi d’umore
  • Scarso sistema immunitario: ti ammali spesso e ci vuole un po’ per guarire
  • Stanchezza: Soprattutto la fatica che dura tutto il giorno

Se questi sintomi sono giornalieri e riducono la qualità delle nostre giornate, il nostro intestino ci sta mandando dei segnali per comunicarci un problema. 

Seguire una dieta che supporti un intestino sano è la soluzione

Maggiore è la varietà nella nostra dieta, più variegato sarà l’apporto di nutrienti per i microbi intestinali. E microbi intestinali ben nutriti e felici equivale as un intestino più felice e sano!

Consigli pratici e semplici per ottimizzare il benessere intestinale:

  1. Metti nel tuo piatto più tipi e colori diversi di frutta e verdura nel corso di una settimana
  1. Aumenta la fibre scegliendo carboidrati integrali, molta frutta e verdura, legumi, noci e semi
  1. Scegli quanti più cibi naturali possibili, limitando cibi trasformati e preconfezionati
  1. Aggiungi interesse ai tuoi cibi sperimentando erbe e spezie 
  1. Mangia più legumi nei tuoi pasti che forniranno fibre e prebiotici importantissimi, i legumi sono un superfood sottovalutato!
  1. Innamorati dell’olio extravergine di oliva

Il cibo che mangiamo influenza la nostra salute, la nostra digestione e la nostra salute generale. 

Vale la pena ricordare che rimettere in salute il nostro intestino è un processo che richiede tempo. La maggior parte delle persone segue da decenni una cattiva alimentazione, quindi è importante essere pazienti mentre l’intestino guarisce. Inizierai a notare effetti positivi solo in poche settimane, ma la guarigione completa dell’intestino può richiedere anche mesi. È importante rimanere impegnati.

Benessere intestinale: oltre la dieta

L’impegno a migliorare la salute intestinale ci ripagherà anche di una maggior senso di benessere mentale. È stato, infatti, dimostrata una comunicazione bidirezionale tra il microbiota intestinale e il cervello, indicata come asse intestino-cervello. A questa scoperta è seguita la proposta che il microbiota intestinale possa essere responsabile di insonnia, stress e ansia. 

Sebbene l’ asse intestino-cervello sia una soperta scientifica relativamente nuovo, il fenomeno della “sensibilità intestinale” è qualcosa che sicuramente abbiamo tutti sperimentato. Basti pensare ai cambiamenti delle nostre funzioni gastro-intestinali quando affrontiamo periodi stressanti (stipsi, diarrea, bruciore di stomaco la fanno da padroni).

Gli studi dimostrano che lo stress cronico fa entrare l’intestino in uno stato “disbiotico” o instabile.  Un po’ di stress è inevitabile e l’intestino può riprendersi rapidamente. Quando lo stress è cronico, è importante affrontarlo e lavorare per cambiare i problemi stressanti. 

Dunque, l’intestino ha un impatto sulla nostra salute mentale e le situazioni di stress hanno un impatto sulla nostra salute intestinale. Questo perché esiste un sofisticato sistema di comunicazione tra il tratto gastrointestinale e il cervello. I due sono in grado di inviare messaggi bidirezionali tramite il nervo vago. 

Occuparsi del nostro intestino ha quindi lo scopo di sostenere il nostro corpo ma anche la nostra mente.  Ora, non credo nelle soluzioni magiche o rapide ma iniziare a dare un po’ di amore al nostro intestino può aiutare a ridurre l’ansia e lo stress.

Cosa possiamo fare? Ancora qualche consiglio pratico:

  • Pratica yoga
  • Lavora sul respiro 
  • Rilassati con consapevolezza
  • Fai attività fisica o muoviti più che puoi
  • Fai passeggiate nella natura
  • Coltiva le connessioni e non la solitudine
  • Dormi bene la notte

La salute del nostro microbioma è influenzata dal sonno e il nostro sonno influisce sulla salute del nostro microbioma. Il nostro microbioma influenza i nostri ritmi circadiani o il ciclo sonn /veglia che a sua volta influenza i nostri ormoni. La serotonina è un neurotrasmettitore prodotto principalmente nell’intestino che innesca la produzione di melatonina che regola il nostro ciclo sonno/veglia. Dormire bene può aiutare a bilanciare i nostri ormoni e a dare al nostro microbiota il tempo di riparare i danni causati dal nostro stile di vita. Stabilisci un’ora di sonno ogni notte che ti permetta di dormire 7 ore. 

Sono tutte attività che possono aiutarci a “switchare” da uno stato di stress ad uno di calma.

Come posso sapere se il mio intestino è guarito?

emozioni e corpo

Se inizierari o hai già inziato a prenderti cura del tuo intestino,  allora sai che la guarigione non avverrà dall’oggi al domani, ci vyole tempo, impegno e perseverenza per riparare l’intestino. ⁣⁣⁣

Ma inizierai a notare che:

  • I tuoi problemi digestivi diminuiranno e non saranno più sintomi giornalieri
  • Ti sentirai più “forte” e con più energia perchè avrai un sistema immunitario molto più forte una volta che l’intestino sarà guarito
  • Le sensibilità alimentari scompariranno e alcuni cibi saranno nuovamente tollerati
  • ⁣Noterai una pelle più sana perchè eczema, acne, eruzioni cutanee e rosacea inizieranno a diminuire
  • Noterai un cambiamento positivo nell’umore 

Pensieri finali

I problemi che riguardano il nostro sistema gastro-intestinali possono essere frustranti, dolorosi e possono impedirti di vivere la tua vita. 

Una stile di vita sano, è un eccellenti strumento di supporto per aiutarti nel tuo viaggio di guarigione dell’intestino. 

Se i sintomi sono tali da richiedere un approfondimento è consigliabile rivolgersi al proprio medico per avere una corretta diagnosi. Avere una diagnosi ti permetterà di sapere quale alimentazione e supporto integrativo adottare per il tuo caso specifico. Problemi come sindrome del colon irritabile, malattia di chron e disbiosi possono essere risolti grazie ad un intervento dietetico personalizzato. 

Creare consapevolmente uno stile di vita sano  può fare la differenza per la qualità della tua salute. Nutriti di Salute

P.S. Se anche tu soffri di sintomi gastrointestinali e hai trovato utile questi consigli scrivimi un tuo commento