Siamo in pieno mood vacanza e se il timore per la prova bikini è ormai passato, inizia il timore del rimettersi in linea dopo gli eccessi delle vacanze. 

Se hai letto il mio articolo con i consigli per rimanere in salute e quello su come liberarsi dai sensi di colpa non dovresti avere di questi timori, in caso contrario abbiamo un problema! Si perchè continuare a credere che l’obiettivo finale per vivere in salute sia la perdita di peso è un modo per sabotare i nostri obiettivi di salute. 

In caso di eccesso ponderale, è normale iniziare a pensare alla perdita di peso come un passaggio fondamentale nel percorso verso uno stato di salute ottimale; sovrappeso e obesità sono fattori di rischio per molte malattie.

Ma questo desiderio, costante anche nelle persone clinicamente normopeso, è dovuto ai canoni di bellezza imposti dalla società e dai social.

Per molti perdere peso è diventato un obiettivo difficile da raggiungere e la cultura che ci circonda non ci aiuta. L’industria della moda, i produttori di alimenti, i media e ovviamente l’industria della dieta rafforzano questa ossessione culturale per la perdita di peso. E siamo così abituati a sentirne parlare, a leggerlo e a vederlo pubblicizzato che non ci chiediamo più se realmente ne abbiamo necessità.

La perdita di peso non è magia ma certezza matematica: se consumi meno energia di quella che spendi, perderai peso (sto semplificando e ovviamente non mi riferisco a scenari che implicano gravi problemi medici). Ma in generale, se mangi di meno e ti muovi di più, perderai peso.

Ma oltre alle scelte alimentari che facciamo con lo scoop di perdere peso, per raggiungere questo obiettivo in maniera costante e duratura dobbiamo lavorare anche su noi stessi e il nostro mindset riguardo il cambiamento che vogliamo attuare nella nostra vita. 

Photo by Brett Jordan on Unsplash

Ecco come vivere meglio la scelta di migliorare la nostra salute:

1. Cambia prospettiva: concentrati sulla Salute

E’ credenza comune che perdere peso richieda una sorta di sforzo sovrumano e che sia estremamente complicato da fare, quindi ci si affida a strategie specifiche come eliminare i carboidrati, evitare cibi infiammatori, fare X giorni di digiuno intermittente, mangiare paleo etc. etc. 

Partendo dal presupposto che, se ritenute clinicamente necessarie, alcune strategie devono essere elaborate da specialisti del settore, prima di scegliere la strategia migliore per il cambiamento è necessario essere sicuri che quel cambiamento sia un vero obiettivo per la salute.

Il problema, ovviamente, non è il tipo di “dieta” che si sceglie di provare (il fai da te non è mai raccomandato) ma il mindset con cui ci si predispone a tale cambiamento. Se credi inconsciamente che un obiettivo sia irraggiungibile, ciò ti impedirà di raggiungerlo. Ti manterrai sempre in una situazione intermedia: perdi un po’ di peso, molli tutti gli sforzi, li riprendi e inizi sempre daccapo. 

Inoltre, se perdere peso è il tuo unico obiettivo e non ne hai un’altro, cosa farai quando lo raggiungerai effettivamente? Probabilmente rispondere a questa domanda è difficile perchè inconsciamente credi che continuerai a combattere con il tuo peso per il resto della tua vita perchè è ciò che hai fatto negli ultimi anni.

Perdere peso non è impossibile: è realizzabile e ne sono testimone con molti miei pazienti. Ma devi cambiare radicalmente la tua prospettiva: devi iniziare a pensare molto più in grande e non ridurre il tuo obiettivo di salute alla diminuzione del numero sulla bilancia.

2. Concentrati sulla salute, non sulla perdita di peso

Se mi segui da un pò è ormai chiaro che ritengo la Salute un valore imprescindibile nella vita di una persona. Concentrarsi sulla salute non è rassegnarsi al proprio peso, anzi può essere la motivazione maggiore per iniziare a farcela davvero. Se davvero vuoi perdere peso, però, concentrati prima sulla salute. Il modo più semplice per farlo è essere consapevoli di come ti fa sentire ciò che mangi invece di sapere se ti farà ingrassare o perdere peso.

Come ti fa sentire quello che mangi? Mangiare quel particolare alimento ti fa sentire energico o gonfio e stanco? Ti fa sentire vigile o pigro? Ti calma o ti solleva? Quello che mangi rende la tua pelle chiara o macchiata? 

Quando pensi al cibo in questo modo, ti rendi conto che tagliare i carboidrati per due settimane o alzarti la mattina e digiunare per poi abbuffarti dopo aver perso qualche chilo non è in sincronia con ciò che vuoi per la tua salute. Concentrarsi sulla salute ti fa capire che il cambiamento/miglioramento di noi stessi è un viaggio da percorrere in modo costante per tutta la vita . . . piuttosto che un percorso di perdita di peso a breve termine che torna sempre allo stesso punto.

Photo by 30daysreplay Germany on Unsplash

3. Cambia la tua motivazione. 

Soffermati a notare il modo in cui parli incessantemente della perdita del tuo peso e chiediti: perché vuoi perdere peso?

Probabilmente dirai perché vuoi avere un bell’aspetto in costume da bagno o che vuoi entrare nei tuoi jeans attillati. Non c’è niente di sbagliato in questi motivi, nessuno di noi è esente da questi pensieri. Ma queste sono motivazioni che rendono il tuo unico obiettivo di salute  superficiale e senza altre motivazioni migliori e prima o poi rimarrai bloccato. Questo perché non c’è urgenza o una conseguenza reale per non raggiungerlo.

Pensa agli atleti. Devono essere magri, in forma e tonici o non vinceranno le loro gare. C’è una motivazione diversa per loro e le conseguenze sono reali se non raggiungono quell’obiettivo. Loro non hanno altre opzioni e ciò li rende impegnati a lavorare per al loro obiettivo di vincita.

Dunque, quando cambi la tua motivazione da voler raggiungere qualcosa di non urgente a voler raggiungere qualcosa di davvero significativo per te, arriverai all’obiettivo molto più velocemente e poi andrai avanti mantenendolo.

4. Sii un osservatore, non un partecipante.

Fissarsi con la perdita di peso e continuare a ricercare metodi e strategie che altri hanno adottato, passando molto tempo a cercare qualcosa che possa andar bene con la tua vita è davvero frustrante. Allontanati da tutto ciò!

Presta attenzione a quanti messaggi ricevi ogni giorno sulla perdita di peso. E, cosa più importante, sii consapevole del modo in cui questi messaggi sono stati confezionati per farti credere che ha bisogno di quell’alimento dietetico, di quell’ integratore o di quel metodo di perdita di peso rivoluzionario.

Nota se ti stanno vendendo soluzioni rapide e indolore. Sei abbastanza intelligente da sapere che alzarti e lavorare al tuo obiettivo ogni singolo giorno è l’unico modo per essere ripagato degli sforzi perchè sai anche che la vera ricompensa è proporzionale allo sforzo fatto. 

Togliti dal caos delle mode sulla dieta  e fai il vero lavoro per andare verso la vita che vuoi  vivere, che implica mangiare cibo sano e muovere il tuo corpo. . . e inizia a fare qualcosa di diverso dal commiserarti incessantemente su quanto sia difficile perdere peso. Se non lo fai, ti sveglierai un giorno sapendo che hai sprecato del tempo cercando di adattarti a un paio di jeans alla moda.

Photo by Franciele da Silva on Unsplash

5. Inizia da ciò che puoi controllare

Se sei confuso su come iniziare, a cosa dare priorità, quali sono le tue vere esigenze di salute e come implementarle nella tua vita, allora inizia concentrandoti su ciò che puoi davvero modificare:⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀

-il cibo che mangi: Il cibo è un’informazione per il tuo DNA e per quello del tuo microbioma. Il nostro genoma si è evoluto mangiando durante le limitate ore diurne seguite dal riposo metabolico. È preferibile una finestra  di ore per mangiare seguita da un digiuno notturno. Inoltre, inizia a mettere nel tuo piatto ad ogni pasto  cibo integrale, verdure di diversi colori,  proteine di qualità ad ogni pasto e otterrai un pasto che non solo ti fa stare bene fisicamente ma anche mentalmente. 

-l’acqua che bevi: il 55-60% del tuo peso è rappresentato da acqua. Mantenersi ben idratati significa una migliore digestione, una pelle sana, una minore stanchezza, l’eliminazione delle tossine ecc. 

-il movimento: non sottovalutare il potere del risveglio, muovere il tuo corpo anche solo per 10 minuti al giorno riduce i livelli di cortisolo, soprattutto se ti muovi all’aperto. Non importa davvero come fai esercizio, ma piuttosto quanto sei costante. Scegli qualcosa che ti piace in modo che diventi un’abitudine.

-i tuoi pensieri: La tua mente è lo strumento più potente a cui hai accesso. La sua integrità è essenziale per la tua salute. Il modo in cui percepiamo le situazioni di stress dipende dalla nostra mente e le persone con un alto stress percepito sono a maggior rischio di sviluppare malattie. 

Cosa puoi fare per ridurre lo stress percepito? l’esercizio fisico è uno dei modi migliori per attenuare lo stress ma anche implementare quotidianamente una semplice pratica di mindset come un diario della gratitudine, una meditazione di 10 minuti o una pratica di respirazione profonda farà la differenza.

-il tuo sonno: abbiamo bisogno di 7-8 ore di sonno per notte  soprattutto dobbiamo dormire profondamente per un minimo di 90 minuti ogni notte. Il sonno, inoltre  mantiene più lunghi i telomeri, marker biologici di invecchiamento. Il sonno influenza la salute mentale, emotiva e fisica. Quindi, il sonno deve essere una priorità. 

Conclusioni ma non troppo…

Credere di poter effettivamente raggiungere il proprio obiettivo di salute e avere una motivazione iniziale significativa è il primo passo per raggiungerlo. Non è così difficile, non è assolutamente impossibile!

Ogni momento è il momento perfetto per apportare modifiche per migliorare la tua salute, inizia adesso a partire da ciò che sai poter controllare.

Ti auguro di iniziare a Nutrirti di Salute 

PS: Se stai cercando di apportare cambiamenti positivi nella tua vita per recuperare la tua salute o il tuo benessere, mi piacerebbe che ti unissi a me su Instagram, Facebook o Pinterest. Condivido molto della “mia prospettiva di vita sana” quindi assicurati di dare un’occhiata!